Archivio per marzo, 2008

Frozen Fritz

L’uomo venuto dal ghiaccio con i suoi 5.000 anni di età è la mummia più antica del mondo. Otzi o Oetzi, così soprannominato da un giornalista, è esposto nella sezione a lui dedicata all’interno del Museo Archeologico dell’Alto Adige di Bolzano.
Per poter conservare Otzi, o se preferite Frozen Fritz, così lo chiamano gli americani, è stato necessario ricreare artificialmente le originarie condizioni di conservazione nel ghiacciaio tramite un complesso sistema di raffreddamento. Il box in cui giace la mummia presenta pareti rivestite di ghiaccio e due celle frigorifere che consentono di mantenere una temperatura di – 6° Celsius ed una umidità pari al 96 – 98%. Inoltre sulla sua pelle viene regolarmente spruzzata dell’acqua sterilizzata per favorire la formazione di ghiaccio superficiale.
Osservare Frozen Fritz da una finestrella di 40 x 30 cm è stata un’esperienza indimenticabile. All’inizio mi sembrava di essere difronte ad un tavolo da autopsia con sopra un alieno, poi ho iniziato a notare i particolari: le mani, il tatuaggio sul piede, la pelle del collo. Se non siete facilmente impressionabili è davvero emozionante quello che vi aspetta dietro la piccola finestra.
Oetzi è ritenuto il primo essere umano tatuato, si pensa che le linee e le croci tatuate sul suo corpo avessero una funzione curativa. Alcuni ipotizzano che sia deceduto per morte violenta, trafitto da una freccia ma c’è già chi ha formulato un’ipotesi diversa sulla base di discutibili indizi.
p1020479.jpg

Una gita in una fredda e soleggiata Bolzano non priva di conseguenze inquietanti.
Tornando a casa la batteria della macchina mi ha lasciato a piedi e il giorno successivo la Freckles si è svegliata con il collo bloccato.
Che la maledizione dell’uomo di ghiaccio si sia abbattuta anche su di noi? Mica siamo entrati nella tomba di Senef!


Shuto-uchi!

Anche quest’anno si ripeterà in casa mojo la tradizionale rottura dell’uovo da parte del sottoscritto.

La rottura verrà effettuata tramite percossa con il taglio della mano, in giapponese shuto-uchi, acompagnata dal mio barbarico yoooop kiai finale. 😉

Sperando che la cioccolata non sia troppo dura auguro a tutti voi una Buona Pasqua!


Aggiorno o non aggiorno questo è il problema…

Ieri ho deciso di aggiornare il firmware (e non sono il solo ad averlo fatto) del mio nokia 6120 con il NSU (Nokia Software Updater). La procedura di aggiornamento è molto semplice, si riduce a qualche click, però è anche molto rischiosa (gli imprevisti possono capitare… salta la corrente e non avete un gruppo di continuità, il vostro cellulare si spegne perchè non lo avete messo in carica, un topolino vi rosicchia il cavo USB, vi cade del succo d’arancia sulla tastiera mandando in corto il pc…).
nsu.jpg
L’aggiornamento non comporta la perdita di alcun dato salvato sulla memoria del telefono o sulla memory card, insomma non dovrete reinstallare nulla anche se è sempre meglio fare un backup completo del telefono. La nuova versione del software dovrebbe correggere alcuni bug.
nsuok.jpg
Quello più fastidioso per il 6120 riguarda la sveglia che, se impostata sui giorni lavorativi, al lunedì successivo fa sballare la data, che rimane quella del giorno precedente (magari fosse ancora domenica e invece no tiè!). Speriamo che con l’aggiornamento il mio nokia non perda più il conto dei giorni! Altrimenti continuerò a dire che gli manca un venerdì!

Per i naufraghi cittadini.

55d097b523374c096a94907cc54c9410.jpeg
Adoro la mia dolce metà. 😛

Letture notturne #1: Nelle terre estreme di Jon Krakauer

“Se vuoi qualcosa nella vita, datti da fare e prendila!”
copj13asp.jpeg
La struggente avventura di Chris McCandless mi ha emozionato e commosso. Chris ha abbandonato la propria famiglia, gli amici e i beni materiali per realizzare il suo sogno: vivere e perdersi nella natura. Il suo straordinario viaggio on the road, narrato dal giornalista e scrittore Jon Krakauer, vi condurrà fino ai selvaggi territori dell’Alaska. Il ragazzo ha lasciato un segno indelebile nelle persone incontrate lungo la strada come, sono convinto, in tutti coloro che hanno letto o leggeranno questo libro.
La Natura, vero e proprio personaggio del libro, emerge in tutta la sua terrificante bellezza dalle pagine scritte con grande maestria da Krakauer. Da più di un mese è uscito il film “Into the wild” di Sean Penn che non ho ancora avuto occasione di vedere.

viynlart.jpg

La colonna sonora di Eddie Vedder è stupenda, assolutamente da avere nel proprio lettore mp3.
Lettura e ascolto consigliati a tutti i sognatori.


Adolfo Pirelli, The King Of The Barbers.

Penso che la Freckles e l’amico Carlo abbiano detto tutto su Sweeney Todd. In questo post voglio solo scrivere del mio personaggio preferito.

Adolfo Pirelli… che uomo e che taglio di capelli!

vm_cr810323323_ss100_.jpg

The Unquestioned King Of Barbers, Barber Of King

Ho deciso, adotterò anch’io il suo look.

Viva l’elisir pirelli, giallo e puzzolente.

elisir.jpg

 


Picnic sul lago.

p1020239.jpg
Ore 14.25: arrivo a Garda.
p1020278.jpg
Ore 16.27: per fortuna non abbiamo scelto di fare qui il nostro picnic.
p1020326.jpg
Ore 16.39: passeggiata per favorire la digestione, ovviamente abbiamo mangiato meat pies.
p1020348.jpg
Ore 16.44: uno sguardo nel blu.
p1020415.jpg
Ore 17.58: ultimi raggi di sole.
Che bella domenica!