Archivio per maggio, 2008

L’interfaccia grafica di Google Reader “portatile” si evolve

Da qualche giorno sto leggendo i feed sul cellulare utilizzando la nuova interfaccia grafica di Google Reader.

Come potete vedere dalle immagini l’evoluzione è notevole ma la nuova interfaccia non è migliorata solo graficamente. Infatti è stata eliminata la scocciattura di vedersi aprire una nuova pagina sul browser ogni volta che si clicca su di un post per leggerne il contenuto. Ora il post semplicemente si espande rendendo l’esperienza di mobile browsing molto più piacevole. L’indirizzo da raggiungere dal proprio cellulare è il seguente: http://www.google.com/reader/i/. Buona lettura!


La quarta stagione di Lost sta per finire… What?


Pizzo alla Tony

Dopo aver visto Tony Stark in azione mi sono detto: caspita che bel look!
Ho preso rasoio e sapone da barba e mi sono messo all’opera. Dopo una settimana il risultato è pessimo però ho fatto ridere la Freckles, la mia segretaria personale, che ora mi chiama Mr. Stark.
Anche in palestra si sono accorti del mio pizzo che incute in chi mi ha davanti una buona dose di timor reverentialis.
La prima fase si è conclusa con successo… ora devo passare al taglio di capelli.


Letture notturne: Duma Key

la mia copia del libro

Lo zio Stevie è tornato!


Iron Man

Iron Man mi ha molto divertito.
Tony Stark è un personaggio affascinante, un autentico self-made superhero, altrochè punture di ragno o mutazioni genetiche. Sullo schermo è interpretato da Robert Downey Jr. perfetto nel vestire i panni, o meglio l’armatura, dell’eroe in lotta con i suoi demoni interiori. Sicuramente è grazie a lui che la pellicola funziona così bene.
Non è assolutamente il film triste e cupo che mi immaginavo. Le scene nel laboratorio di villa Stark sono spassosissime.

Non ne potevo più di supereroi con superproblemi!
La colonna sonora è arricchita da gustosi pezzi rock tra cui spicca Back in Black degli AC/DC.
Alla fine dei titoli di coda c’è una scena con un cameo veramente imperdibile, non ve ne andate. Ovviamente noi ce lo siamo perso, per fortuna c’è YouTube…